Youtube Twitter Facebook
english stampa segnala segnala Skype
profili - interpreti - strumentali - cristiano serino - biografia

Strumentali

- bio
Cristiano Serino - Biografia
Roma, 1973

Sito: www.myspace.com/cristianoserino

Strumenti: Direzione - Violino
Cristiano Serino ha frequentato il conservatorio "Santa Cecilia" diplomandosi in violino sotto la guida del maestro Aldo Redditi e in composizione studiando con il maestro Luciano Pelosi. Ha frequentato diverse masterclass di composizione con compositori come Louis Andriessen, Ivan Fedele, David Lang, Azio Corghi, Adriano Guarnieri, Claudio Scannavini. Nel 1999 conosce Hans Werner Henze con il quale studierà regolarmente. Tra i suoi numerosi lavori (ha al suo attivo circa cento lavori sinfonici, cameristici e lirici) ricordiamo le opere liriche: Nous attendons le matin e Altri altari; un concerto per pianoforte, uno per sax; la cantata per soli, coro, coro di voci bianche e orchestra "la piccola fiammiferaia"; quattro quartetti per archi e numerose liriche per voce e pianoforte (Coyote's songs,Suite del regreso, Noche, Devil's folksongs ect..). La sua musica ha avuto e continua ad avere numerose esecuzioni in spazi prestigiosi tra cui la Biennale di Venezia, il Teatro dell'Opera di Roma,la fondazione Arena di Verona, l'Auditorium Parco della Musica, il Palazzo delle Esposizioni, l'Oratorio del Gonfalone (Roma) l'ass. Alessandro Scarlatti (Napoli), Dolomiti musica festival, Incontri europei (Bergamo); e all'estero (Manchester, Preston, Nottingham, Washington, Lelocle, Ankara, Beirut, Teheran, Madrid, Pechino). Le sue composizioni sono state trasmesse diverse volte da RAI Radio3 e da altre emittenti radio italiane e straniere. All'attività di compositore affianca quella di direttore d'orchestra (prediligendo il repertorio moderno e contemporaneo) e quella di violinista: in questa veste il 4 marzo 2000 ha tenuto assieme alla pianista Fabiana Biasini un recital a Teheran dove per la prima volta dopo la rivoluzione si è potuto ascoltare un concerto di musica occidentale: in quell'occasione è stata eseguita anche la prima di una sua composizione appositamente scritta. Nello stesso anno fonda assieme a musicisti romani con cui lavora già da anni l'ensemble 20-20.000 Hz- La banda udibile che ha come finalità principale la diffusione e la promozione della musica contemporanea tentando di estrapolarla dal suo luogo d'origine per portarla a contatto con ambienti più vicini alle realtà contemporanee. Nel 2001 fonda il gruppo progetto KU, in cui suona e dirige le sue composizioni; nel 2002 scrive per il conservatorio di Pechino un duo per viola e pianoforte. Nel marzo 2002 incide il cd From rosy bower's, frutto delle precedenti esperienze del gruppo KU: lo spettacolo multimediale Ophelia e le altre (2001) per la regia video di Carlo Manfredi fa scrivere su il mattino di Napoli: "l'unione dinamica di musica e immagini produce uno stato emotivo indimenticabile..." Lo spettacolo ha inaugurato il Leuceane festival di Caserta ed è stato replicato in diverse prestigiose sedi (festival di Positano, Palazzo Reale di Napoli, Torre Michelangelo di Ischia). Nello spettacolo-denuncia Butterfly and Parrots il testo è in simbiosi con immagini la cui suggestione diventa musica e in cui la musica assume la forza di una visione (dal libretto di sala). Da questo spettacolo nasce la collaborazione artistica del progetto KU con Carla Fracci: nel marzo 2002 Cristiano Serino debutta al Teatro dell'Opera in collaborazione con Carla Fracci e il corpo di ballo del Teatro dell'Opera di Roma in veste di compositore, violinista e direttore del progetto KU ensemble, riscuotendo grande successo. Il suo concerto per violino Exile viene eseguito al Conservatorio di musica contemporanea di Pechino nell'ambito del festival di musica italiana nel marzo 2003. Il 9 dicembre 2003 suona e dirige al nuovo auditorium Parco della Musica di Roma, un concerto interamente dedicato ai suoi ultimi lavori per ensemble. Per la Biennale di Venezia 2005 scrive suona e dirige la musica per il balletto Fragile della coreografa Daniela Ruggiero riscuotendo un unanime successo. Sempre nel 2005 per la coreografia di Daniela Capacci debutta il balletto in tre quadri cambio pelle che porta in un tour italiano. Con la compagnia Riverso debutta al Teatro dell'Opera di Ginevra con le due composizioni Arrovescio-L'io. Nell'ottobre 2005 orchestra e dirige l'opera di Nino Rota La notte di un nevrastenico alle Scuderie di Palazzo Farnese di Caprarola nella sua versione originale per voci ensemble ed elettronica per la regia di Sandro Mabellini. Nel dicembre 2005 compone l'opera per voci e strumenti Magnificat su testi di Alda Merini dove sperimenta per la prima volta dal vivo le tecniche di accumulazione polifonica con una opportuna pedaliera elettronica collegata al violino che debutta nella Chiesa della Natività di Roma. Nel marzo 2006 presso la Sala Accademica del Conservatorio di Santa Cecilia esegue in prima assoluta la composizione per violino e orchestra WITHOUT dove il violino solista può interagire e competere, grazie alla possibilità dell'accumulazione dal vivo, con la densità della massa orchestrale. Ha insegnato armonia e analisi musicale rispettivamente nei Conservatori di Ferrara (2004-2005) e di Cosenza (2005-2006).
Aggiornato a 04/2008